Tai Chi Chuan Milano Le 37 Posture

Tai Chi Chuan Milano Le 37 Posture

Commenti

take a look ;)
we document four of the massages taught by Prof. Cheng as recalled by Kenneth van Sickle, student of Prof. Cheng Man Ching. The short descriptions are followed by a video demonstrating all four massages.

La pagina dei corsi di Tai Chi Chuan - Forma 37 Cheng Man Ching, tenuti da Maria Grazia Franzoni e S Il Tai Chi Chuan (o Taiji Quan) è un’arte marziale cinese di autodifesa - praticabile a tutte le età perché “non aggressiva” - e allo stesso tempo una disciplina utile per migliorare la salute ed il benessere psico-fisico.

Normali funzionamento

IL TAI CHI CHUAN: - TAI CHI CHUAN Le 37 Posture 12/02/2022

IL TAI CHI CHUAN: - TAI CHI CHUAN Le 37 Posture

I nuovi corsi per principianti avranno inizio lunedì 28 febbraio.
Chi desidera sperimentare è il benvenuto (é possibile concordare una lezione di prova su appuntamento)
Vi aspettiamo presso Élite Training Center di via Carroccio 13, Milano (MM2 Sant'Ambrogio o Sant'Agostino)
Info e orari su https://taichichuan37posture.it/news-novita-tai-chi-chuan-le-37-posture/

IL TAI CHI CHUAN: - TAI CHI CHUAN Le 37 Posture TAI CHI CHUAN: arte marziale cinese, praticabile a tutte le età perché "non aggressiva", con benefici su salute e benessere psico-fisico.

Tai Chi Park Was Built As Tribute For A Teacher 19/08/2021

Tai Chi Park Was Built As Tribute For A Teacher

David Chen era un'allievo di Cheng Man Ching, morto purtroppo prematuramente. Un parco per la pratica del Tai Chi è stato fatto in suo nome, nel Maryland. Magari ci fosse un posto così a Milano!

Tai Chi Park Was Built As Tribute For A Teacher A group of Tai Chi Chuan practitioners in Bethesda, Maryland have built a special Park in memory of David C. Chen who was their beloved Tai Chi teacher.

Tai Chi Masters from China Performed in the Park in 1959 17/08/2021

Tai Chi Masters from China Performed in the Park in 1959

https://www.youtube.com/watch?v=WxgxbFgfZ8Q&t=3s

Tai Chi Masters from China Performed in the Park in 1959 Several Masters of different style performed in the park of china in 1959. #taichi #china #太极拳

Cheng Man Ching - 37 Movement Tai Chi superb quality (in COLOUR) 02/07/2021

Cheng Man Ching - 37 Movement Tai Chi superb quality (in COLOUR)

https://www.youtube.com/watch?v=sy5_d5QUbf8

Cheng Man Ching - 37 Movement Tai Chi superb quality (in COLOUR) Cheng Man Ching performs the 37 Movement Tai Chi form that he created. He was a student of the famous Tai Chi master Yang Cheng Fu.This full form is known as...

17/06/2021

LA FRECCIA E LA VERITÀ

«Un Maestro non è mai un dispensatore della ‘Verità’:
è una guida, una freccia che punta alla Verità:
ogni allievo dovrà poi raggiungerla da solo».
(Yip Man)

27/05/2021

TAIJI E MEDITAZIONE

«È più difficile concentrare la mente nella meditazione tradizionale che non nel Taijiquan.
Quando dentro di voi siete in pace e il vostro respiro è calmo, tutto al di fuori viene dimenticato.
È uno stato così meraviglioso che non trovo parole per descriverlo».

(Chen Weiming)

05/05/2021

SPIRITO RILASSATO

Alle soglie dei 100 anni, a Wu Tu-nan (1884-1989) venne rivolta una domanda: “Maestro, è il Taiji Quan il motivo della vostra longevità?”.
Il Gran Maestro così rispose:
“Sì, ma non direttamente. Avere uno spirito rilassato è il segreto della longevità, e il Taiji Quan aiuta a coltivarlo”.

Nel Taiji “coltivare uno spirito rilassato” è il cuore della disciplina. Non soltanto per chi lo pratica per la salute o la longevità.
Anche l’aspetto marziale è incentrato sullo stesso principio.
Ciò vuol dire riproporsi di “comba***re senza comba***re”, percepire persino lo scontro fisico come un confronto di “energie”, nel quale a prevalere sarà chi riuscirà a stabilire l’armonia con l’avversario. Per cui, anche se si è aggrediti non ci può essere spazio per l’animosità. La mente è libera, non coltiva né timore di sconfitta né desiderio di vittoria. Si accetta pertanto il confronto fisico con animo vigile, forte intenzione, ma con mente equanime e distaccata.

Questo è il solo modo per ricevere la forza dell’avversario senza contrastarla, per poterla neutralizzare e restituire.
Si dice che la forza interna del Taiji sia basata sul “Song”, il rilasciamento dalle tensioni. Questo però significa liberarsi non soltanto delle tensioni muscolari, delle contrazioni parassitarie, degli attriti articolari, ma anche di non essere suscettibili a tensioni mentali, a emozioni parassitarie come la rabbia, la paura, la sete di prevalere. Allora, se anche in questi frangenti si avrà uno “spirito rilassato”, l’energia potrà fluire libera e inarrestabile, senza incontrare alcun ostacolo in grado di fermarla.

24/04/2021

SABATO 24 APRILE 2021 WORLD TAICHI E QIGONG (CHI KUNG) DAY
Dal 1999, per iniziativa di Bill Douglas (fondatore del World Tai Chi Day), ogni ultimo sabato di aprile si festeggia in tutto il mondo l'evento per promuovere il Tai Chi Chuan ed il Chi Kung quali pratiche per il benessere psicofisico.

13/04/2021

Il Tai Chi Chuan é un'arte in continua crescita: coordinazione ed accuratezza nei movimenti, così come forza muscolare e salute si raggiungono solo con una pratica continua.

Cheng Man Ching - A short biography - Taiji Forum 31/03/2021

Cheng Man Ching - A short biography - Taiji Forum

https://taiji-forum.com/cheng-man-ching-a-short-biography/?fbclid=IwAR2NQbPSIfPe2ohru-TyblpWPyYcXbl_EpWmI-OAfse8H7Trtg4v16Db16Y

Cheng Man Ching - A short biography - Taiji Forum Cheng Man Ching (鄭曼青) was born in Yongjia, a settlement at the coast of mainland China, in 1902. His place of birth does not exist anymore -

Cheng Man Ching Photographs by Ken van Sickle - Taiji Forum 27/03/2021

Cheng Man Ching Photographs by Ken van Sickle - Taiji Forum

https://taiji-forum.com/cheng-man-ching-photographs/

Cheng Man Ching Photographs by Ken van Sickle - Taiji Forum Cheng Man Ching Photographs: Ken van Sickle is famous for his swordplay & his photos of Cheng Man Ching – but also in the „real“ world...

20/03/2021

MENTE CONCENTRATA, MENTE DIFFUSA

In Oriente la prospettiva teorica e l’applicazione pratica del movimento marziale è fondata sul’interazione fra Mente, Corpo, Intenzione ed Energia.
Lo scoglio più grande che tutti i praticanti devono superare nei primi anni, è l’imprecisione del movimento e della “tecnica”.
La precisione, fra l’altro, non può prescindere, dal governare un perfetto assetto posturale e un corretto allineamento articolare. Attraverso un più contenuto dispendio di energia muscolare, nel tempo si può poi raggiungere una maggiore efficacia e un equilibrio più costante; una stabilità che può essere mantenuta anche nelle fasi più dinamiche della pratica e nell’interazione con forze avversarie aggressive e potenzialmente destabilizzanti.
La progressione nella pratica marziale, in discipline pur diversissime fra loro, si fonda sul continuo miglioramento della connessione fra le diverse parti del corpo e nell’espressione di un movimento esterno sempre più coordinato, limpido e fluido.

Nel fare questo la mente svolge un ruolo essenziale: si focalizza via via sulla posizione del corpo o sull’alternanza delle tensioni, sulla spalla o sull’anca, sulla mano, il piede o il gomito.
Un lavoro mentale dispendioso che richiede attenzione e concentrazione ma che, ahimè, si ferma e “illumina” di chiara percezione solo una parte alla volta del corpo e del movimento.

Il livello superiore della pratica si raggiunge perciò solo quando, oltre al "movimento esterno", generato "per somma" dalle diverse parti del corpo, viene percepito il “movimento interno”, nato dal chiaro ascolto globale del corpo e dalla sua percezione “unitaria”.
A questo punto, concentrarsi su una parte alla volta non può più bastare, anzi diventa limitante, fuorviante.
La mente non deve quindi più ricorrere alla focalizzazione parcellizzata, mirata sul dettaglio, ma deve raggiungere la capacità di cogliere il corpo nella sua interezza, congiuntamente e istantaneamente nelle sue diversissime parti – muscoli, tendini, legamenti, articolazioni, fasce connettivali, allineamenti, tensioni, respiro... – governando qualunque movimento, anche il più breve e rapido, come se venisse percepito e visualizzato attraverso non dieci o venti sfocati fotogrammi, ma grazie a mille e più fotogrammi, tutti distinti, chiari e nitidi.
La capacità di utilizzare in questo modo l’energia mentale nelle arti marziali viene a volte chiamata "Mente Profonda" oppure “Mente diffusa”. Altri preferiscono un’espressione più tradizionale, che risuona quasi come un paradosso, come un Koan dello Zen, e cioè: “Non Mente”.

13/03/2021

SEGRETI NASCOSTI

Huang Sheng Shyan (1910-1992) è stato una vera leggenda delle arti marziali cinesi. Approdò tardi alla pratica del Taiji, a 37 anni, allorché veniva già considerato un maestro dello stile della Gru Bianca. Le sue abilità marziali già notevoli, crebbero però enormemente sotto la guida di Cheng Man Ch’ing e, col tempo, anche la qualità della sua forza, che divenne sempre più interna e “indecifrabile”.
All'età di 60 anni Huang Sheng Shyan diede un’ulteriore dimostrazione della sua maestria sconfiggendo (per 26 a zero) Liao Kuang-Cheng, il campione asiatico di lotta (di 15 anni più giovane e di 15 chili più pesante), in un evento di raccolta fondi che si svolse a Kuching, in Malesia.
Quando qualcuno, con ammirazione, chiedeva a Huang quale fosse il segreto della sua rara efficacia, egli rispondeva semplicemente: «Non ci sono segreti nascosti nel Taiji, ma soltanto “cose” troppo piccole per essere viste».

14/02/2021

SMETTERE DI MIGLIORARE

Un giorno, un allievo chiese con tono lamentoso a Cheng Man Ching: “Maestro, ma quando smetteranno di farmi male le gambe?”.
Al che lui rispose: “Quando le tue gambe smetteranno di farti male, tu avrai smesso di migliorare”.

Tai Chi Masters from China Performed in the Park in 1959 28/01/2021

Tai Chi Masters from China Performed in the Park in 1959

https://www.youtube.com/watch?v=WxgxbFgfZ8Q&fbclid=IwAR2PRcK1bF5eHDk26-Z4RHNVo_vOkDCmQAm_4qR9rFZfzj4LXIKMOvAFkec

Tai Chi Masters from China Performed in the Park in 1959 Several Masters of different style performed in the park of china in 1959. #taichi #china #太极拳

21/01/2021

FARE, NON FARE

«La vita è tutta una questione di equilibrio. Non sempre è necessario fare qualcosa. A volte è assolutamente necessario spegnere tutto, rilassarsi e non fare nulla».
(Dalai Lama)

15/01/2021

NON VINCERE, NON PERDERE

«Se si deve scegliere tra vincere e non perdere, è molto più importante risparmiarsi una sconfitta che ba***re gli altri a ogni costo.
Finché io stesso non vengo sconfitto, non importa dimostrare all’avversario di essergli superiore.
Se egli non riesce a gestirsi bene, alla fine verrà pur sempre sconfitto.
Se riesce a gestire bene sé stesso… anche questo va bene:
né io né lui coglieremo la vittoria, ma sia io sia lui impareremo qualcosa».

(Wu Gongzao)

17/12/2020

Fajin - Taijiquan & Cultura orientale

IL TAIJI, UN PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

Oggi, 17 dicembre 2020, sapremo se l'Unesco accetterà la proposta avanzata dal Governo Cinese di dichiarare il Taijiquan "Patrimonio Culturale Intangibile dell’Umanità".
Fra le tantissime candidature, avanzate da molti Paesi, soltanto poche verranno accolte e riceveranno questo prestigioso riconoscimento. Più tardi, in giornata, sapremo se il Taiji è fra queste.

Su tutti i telegiornali del mondo rimbalzeranno le deliberazioni dell'«Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura», che daranno enorme risalto a questa cosa che "farà notizia".
Ma che sul Taiji venga apposta questa "coccarda" oppure no... onestamente poco ci importa.

Certo, anche a noi – come praticanti, cultori e divulgatori della disciplina – farebbe molto piacere. D'altra parte, nutriamo il non infondato timore che l'eventuale dichiarazione dell'Unesco possa innescare, nell'immediato futuro, una proliferazione incontrollata di corsi di infimo livello e di sedicenti e improvvisati "maestri" di Taiji. Il vizio di cercare di sfruttare biecamente per fini economici titoli, attestazioni e riconoscimenti è, come tutti sappiamo, molto diffuso nella nostra società.
È paranoia la nostra? Sono infondati i nostri timori? Vedremo...
Intanto tutti i praticanti "tifano" per il Taiji e sperano in questo riconoscimento.

Però, non ce ne voglia l'Unesco: non è per superbia, ma per noi il Taijiquan, con o senza il suo riconoscimento, è già (e lo è da lungo tempo) un "bene inestimabile accessibile a tutti".
È una meravigliosa arte, del corpo e della mente, che racchiude insieme all'antico aspetto marziale quell'indiscussa essenza di "Movimento Meditativo", riconosciuta anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (tanto per rimanere in ambito ONU), che ne fa uno strumento eccellente per preservare la salute fisica, l'equilibrio mentale, il controllo emotivo.

23/09/2020

I corsi di Tai Chi Chuan per principianti e avanzati riprendono da giovedì 1 ottobre presso lo spazio “Elite Training Center” di via Carroccio 13, Milano. In sicurezza e nel rispetto della normativa Covid.
Chi desidera sperimentare il Tai Chi Chuan per la prima volta è il benvenuto! (È possibile concordare una lezione di prova su appuntamento)
Info e orari su https://taichichuan37posture.it/news-novita-tai-chi-chuan-le-37-posture/

17/08/2020

The Professor: Tai Chi's Journey West

Discussion of Covid-19 and Traditional Chinese Medicine
Aug 19 CMC Wednesday Global Forum on ZOOM

Dear T'ai Chi extended family,

These zoom sessions are an opportunity to follow different leaders at all levels of practice and from across the range of schools of Professor Cheng’s T'ai Chi Ch'uan.

This week the first third will be led by Bea and David Leibson, followed by The Path through Covid: a discussion on Traditional Chinese Medicine and the treatment of Covid-19 led by TCM practitioner Jane Grissmer.

We hope that you will continue to join these sessions in the spirit of fellowship and scholarship.
And please share the details of the sessions with your students, classmates and teachers.

If you want to watch previous discussions from this week they will be archived at the bottom of the weekly email.

Look forward to seeing you on Wednesday,
Mike and Redmond

———

Upcoming Schedule

Wed Aug 19th

A first third led by Bea and David Leibson, followed by The Path through Covid: a discussion on Traditional Chinese Medicine and the treatment of Covid-19 led by TCM practitioner Jane Grissmer.

Joining Zoom

The sessions are every Wednesday at 8am PDT / 11am EDT / 4pm BST / 5pm CET / 11pm CST.

You don’t need to sign up for Zoom to join the meeting, just click on the link below.

Join Zoom Meeting
https://zoom.us/j/134194096

Meeting ID: 134 194 096
Password: 578844
———————
Session Archives

August 12th 2020
Discussion with students of Liu Hsi-heng - https://youtu.be/Eb5qoqa4wGo
A discussion moderated by Daniel Altschuler with fellow students of Mr Liu Hsi-heng.
Mr Liu was one of Professor Cheng’s senior students in Taiwan and for a number of years after his death the head of Shr Jung in Taipei.

August 5th 2020
Conversation with Fred Lehrman - https://youtu.be/oqeKfU90V_s
A conversation moderated by Mike Ward with student of Professor Cheng, Fred Lehrman about his time studying with Professor Cheng and his T'ai Chi practice.
July 29th 2020

Professor Cheng Man-ch'ing's Painting - https://youtu.be/ZgRfc4G_f_k
A first third led by Maria Grazia Franzoni, followed by a lecture from Barbara Davis on Professor Cheng Man-ch'ing's Paintings.
By the age of 22, Professor Cheng attained a high level of mastery in the traditional three "excellences" of painting, poetry, and calligraphy. Barbara Davis will discuss Professor's art career and show slides of his paintings.
July 22nd 2020

Principles discussion - Separation of Weight - https://youtu.be/kgN5pDzpZfE
An open discussion on 'Separation of Weight' moderated by Mike Ward. First third led by Bob Burke.
July 15th 2020

Conversation with William C Phillips - https://youtu.be/JXYNvBAAa0Y
A conversation with student of Professor Cheng, William C Phillips about his recent book 'In The Presence Of Cheng Man-Ch'ing: My Life And Lessons With The Master Of Five Excellences’

July 8th 2020
Discussion with students of Robert W Smith - https://youtu.be/SCXMTDDS8KM
A discussion moderated by Mike Ward with students of Robert W Smith, Cheng Man-Ch'ing's first Western student about his life and teaching. Jim Hill, a former student of Mr Smith, leads the first third.

July 1st 2020
T’ai Chi for Interpersonal Relationships - https://youtu.be/0dbWsdYjbDM
A discussion moderated by Mike Ward with Susan Lowell and Rita Solórzano on their upcoming book The Soft Answer: Verbal T’ai Chi for Sociable Self-Defense.

June 29th 2020
Mon-Wed-Fri Cheng Man-Ch'ing First Third: Final meeting and discussion with family and students - https://youtu.be/ADj-YpZiQ_k
On the conclusion of the three times weekly online meetings to practice a first third together during the Covid-19 lockdown, we asked Professor Cheng's children and direct students to share stories about their father and teacher.

20/07/2020

SUNG (o SONG) cosa diceva Cheng Man Ching

SENZA BRACCIA

Il maestro Cheng Man Ching chiese una volta al collega Waysun Liao in che modo riuscisse a spiegare ai suoi allievi il concetto di “Song”.
Si tratta, probabilmente, del principio più importante del Taiji e, forse, di tutte le arti marziali, quanto meno di quelle interne.
La traduzione corrente di “rilassamento” è del tutto insufficiente a spiegare cosa sia realmente il “song”, perché non dà conto di altri fattori ad esso connessi, ad esempio l’allineamento e la connessione strutturale o il grado di eutonia e di sensibilità che l’intero apparato muscolo-scheletrico presenta quando... è “song”.
Ritornando ai due maestri, Waysun Liao rispose a Cheng Man Ching che per spiegare il “song” era costretto a usare un gran numero di esempi e di analogie, ma le spiegazioni risultavano sempre poco chiare.
«E tu, invece come lo spieghi, disse quindi a Cheng Man Ching?».
Allora, Cheng disse che era solito raccontare ai suoi allievi del modo incredibile con il quale era riuscito a comprendere cos’era realmente il “song”. L’amico, incuriosito, allora chiese: «E qual è questo modo?».
«Semplice!», rispose Cheng, ridendo: «racconto di quando ho sognato di aver perduto braccia e mani: da quel momento in poi ho intuito il vero significato di 'song', e ciò ha permesso alla mia energia di scorrere in maniera più forte e regolare».

Infatti, uno di principali problemi da risolvere per ottenere il "rilasciamento profondo" è che noi, usando braccia e mani per svolgere la quasi totalità delle nostre azioni, assegniamo loro un’importanza così grande che ci impedisce di avvertire come gli arti superiori (spalle incluse) siano la principale fonte di tensione del nostro corpo.

Ubicazione

Telefono