Voglia di Calcio

Voglia di Calcio

Potrebbe piacerti anche

Champions Evolution Soccer
Champions Evolution Soccer

Vendo la Pagina per 1 milione di euro Aggiornamento Calcio

Normali funzionamento

11/06/2024

Ci sono allenatori che allenano e allenatori che gestiscono. E poi ci sono allenatori che mettono i soldi.

10/06/2024

L’ex allenatore di Virtus Francavilla e Catanzaro riporta la Carrarese in Serie B dopo 76 anni

Nel calcio esistono dei colpi di fulmine non da poco. Esistono quelli tra calciatore ed allenatore, fondamentali per la creazione di un binomio vincente. Ci sono quelli tra tifoseria e bandiera, che portano alla scrittura di un mito da tramandare alle nuove generazioni. Spesso invece, il cosiddetto “zing” avviene tra calciatori e panchina. In loro subentra il fascino di allenare, ci si rende conto del privilegio di essere un predestinato: questo è Antonio Calabro, l’allenatore che ha portato la Carrarese di nuovo in Serie B.

Un predestinato lo noti, c’è poco da fare. Guadagnarsi dai telecronisti l’etichetta di “allenatore in campo” non è facile. Antonio Calabro c’è riuscito. Già da giovane calciatore, infatti, l’indole da leader del ragazzo di Melendugno era uno dei suoi punti forti.

Caratteristiche che hanno aiutato molto Calabro nella sua carriera da allenatore. Dagli inizi al Gallipoli, fino alla cavalcata con la Virtus Francavilla, da Eccellenza a Serie C.

Ora, la promozione in Serie B. La Carrarese vive un sogno distante 76 anni, tutto costruito dalle mani di Antonio Calabro, che ha guidato i suoi verso il successo nei lunghissimi play-off di Lega Pro. Nella serata di questo 9 giugno 2024 la festa può cominciare, per un “allenatore nato”, partito dal basso e arrivato in alto.

Antonio Calabro, dall’Eccellenza alla cavalcata del Francavilla
Calabro inizia la sua carriera di allenatore alla guida del Gallipoli, nell’Eccellenza pugliese. Tempo una stagione, la vittoria del campionato, ottenendo la promozione in Serie D. Rifiuta successivamente offerte dalla Lega Pro per rimanere in Eccellenza ed unirsi alla Virtus Francavilla di Antonio Magrì.

Prima stagione al timone biancoceleste? Altra vittoria del campionato di Eccellenza pugliese e non solo, anche due Coppa Italia Dilettanti, quella regionale e quella nazionale. Prima stagione in Serie D? Un altro campionato vinto, permettendo al club di ottenere la prima promozione in Lega Pro nella sua storia. Nella sua terza stagione raggiunge anche i play-off per la Serie B, terminando al quinto posto.

Calabro in Serie C, ora il ritorno nel grande calcio
Dopo queste sue esperienze così proficue, ha avuto già modo di mettersi in gioco in Serie B con il Carpi, nel 2017/18 ottenendo un piazzamento poco fuori i play-off per riportare i biancorossi in Serie A. Poi, tanta Lega Pro sulle panchine di Viterbese, Catanzaro e di nuovo Francavilla in un romantico Calabro-bis. A gennaio, la chiamata dalla città del marmo. Il 17 gennaio diventa l’allenatore della Carrarese, subentrando all’esonerato Alessandro Dal Canto.

Il resto è (già) storia, saranno play-off, butterà fuori Juventus Next Gen e Benevento, fino alla doppia finale con il Vicenza. Basta l’1-0 nella gara di ritorno in casa: è di nuovo Serie B per Antonio Calabro. Come chiamarlo se non “predestinato”?

09/06/2024

La Carrarese è in Serie B.
Onore a Mister Calabro.

09/06/2024

Complimenti alla Lastrigiana per lo scudetto Under 19 dilettanti. Battuta la Renato Curi.

09/06/2024

La Nuova Lanzese Under 18 è a un passo dalla finalissima di Firenze dove verrà assegnato lo scudetto di categoria.
Un grande plauso al Presidente Federico Origanello per aver creato dal nulla una società nuova capace di portare alle fasi nazionali una squadra di Lanzo Torinese, non una metropoli tanto per intenderci.
Fare le fasi finali con un blasone alle spalle è nella normalità, ma arrivarci così, da meteora, da squadra di provincia, è letteralmente un capolavoro.
Oggi contro la Sanmaurese ( Forlì Cesena ) la Nuova Lanzese deve vincere per andare in finale. Aldilà di tutto è stata un’impresa. Chapeau

09/06/2024

Carrarese - Vicenza si giocano tutto. In palio la Serie B.

Photos from Voglia di Calcio's post 08/06/2024

Nell’anno più difficile degli ultimi 15, il Chieri è riuscito a salvare la Serie D nei play out. Uno 0-0 contro il Pinerolo che vale una stagione.
Ma il pezzo forte della società collinare è stato sempre il settore giovanile, dove ultimamente l’appeal era calato. Con l’avvento del Dg Francesco Marinaccio le squadre sono tornate ad essere competitive: la Juniores Nazionale è stata eliminata oggi dall’Alcione ai quarti di finale, e L’Under 17 ha ceduto il passo ai quarti di finale contro il fortissimo Alpignano ora alle finali nazionali.
Siamo sicuri che il Chieri tornerà ad essere competitiva in tutte le categorie dell’agonistica già dalla prossima stagione sportiva.

08/06/2024

Non si è mai profeti in patria. Lo sanno bene in molti, lo sa bene Pasquale Logiudice, nato a Reggio Calabria, ex terzino sinistro di diverse società a cavallo tra gli anni 80 e 90. Oggi Direttore Sportivo, ha dovuto lottare con le unghie e con i denti per uscire dalle sabbie mobili dell’anonimato.
Già, quell’anonimato che per uno sportivo uccide, al punto che nonostante la perseveranza ti viene voglia di mollare tutto.
Pasquale Logiudice ora è conosciuto, ce l’ha fatta grazie alla grande stagione alla Cavese. Complimenti Direttore.

08/06/2024

A CHE PREZZO

08/06/2024

Per evitare questo è importante circondarsi da dirigenti che parlano la stessa lingua del Mister.
Oggi la realtà è quella descritta da Giannini.

07/06/2024

Nel calcio dilettantistico la correlazione Corsa/Vittoria non regge, vediamo insieme perché:
⚽️ ci capita spesso di vedere squadre super allenate perdere, come al contrario squadre che si allenano al minimo vincere.
⚽️questo accade perché nel calcio conta soprattutto l’indice di efficienza tecnica. Più una squadra sa gestire il pallone, effettuare passaggi e tiri precisi, avere nei singoli giocatori forti tecnicamente.
⚽️ c’è da dire che giocatori che sanno leggere il gioco corrono meglio perché hanno una capacità di leggere prima la giocata mentre un giocatore meno dotato corre spesso a vuoto.
⚽️è vero che nel calcio dilettantistico un giocatore tiene il pallone in media un minuto a partita. Ma è in quel minuto che fa la differenza.

07/06/2024

Il club dei 7 scudetti, la Pro Vercelli, consolida la categoria con una grande stagione disputata sotto la guida di Andrea Dossena.
La società del Presidente Paolo Pinciroli è un modello: la razionalizzazione dei costi, la valorizzazione dei giovani e di giocatori poco conosciuti, portati a Vercelli da un grande Ds come Alex Casella.
La società inoltre crede nel settore giovanile e ha puntato forte sui giovani. Il Ds Massimo Gardano ha portato a Vercelli tutta la sua esperienza e la sua competenza. Non a caso la Primavera 3 è approdata nel campionato Primavera 2, un risultato storico per le bianche casacche. Ottimo il lavoro in sinergia con l’allenatore ex Casale Stefano Melchiori.
Ma non solo Primavera, le formazioni Under di tutto il settore giovanile hanno ben figurato nei rispettivi campionati.
Un lavoro che non nasce oggi ma che prosegue nel migliore dei modi puntando sulla territorialità.
Un modus operandi che dovrà portare alla Pro Vercelli delle plusvalenze che possano permettere al club di andare avanti nel tempo.
Da menzionare tutto il management, dall’area tecnica a quella amministrativa che lavora spesso dietro le quinte ma che è di vitale importanza per la crescita del club di Vercelli.

06/06/2024

Dubbi, perplessità, incastri. Il fine stagione non è ancora finito, ma sembra tutto già delineato. Un po’ come il mare ghiacciato della Groenlandia, dove un campo da calcio fa da cornice 🖼️ ad un panorama a dir poco bellissimo.
Non è mai come vorremmo, non è mai come avremmo sognato, anche se l’avevamo ampiamente previsto.
Probabilmente va tutto come deve andare, con gli slogan che ci suggeriscono, “non succede ma se succede”. Non succederà mai. Gli slogan hanno sempre ragione.

06/06/2024

Complimenti a Baroni e alla Lazio. Finalmente un allenatore che merita la panchina che occupa.

06/06/2024

Dunque a ragion veduta, nel calcio, abbiamo tante epoche. Tralasciando il calcio dalle sue origini fino al calcio “fiorentino”, possiamo suddividere questo Sport in 5 momenti:
uomo con libero staccato. Una sorta di gioco all’italiana dove la difesa era lo stato dell’arte e il contropiede l’arma per colpire. Il mondiale del 1982 insegna.

zona pura. Con l’avvento di Sacchi, erano gli spazi il fulcro di tutto e non più gli avversari che venivano marcati nella zona di competenza. Calcio fatto di pressing e fuorigioco.

posizionale di Guardiola. Praticamente è la palla che va nello spazio occupato dal giocatore e non il giocatore che va incontro alla palla.
Si generano superiorità numeriche già nel primo settore di costruzione. La regola è: chi ha palla conduce e attrae l’avversario, spazio che sarà occupato dal compagno alle sue spalle.

all’antica. Uomo su uomo a tutto campo senza libero staccato.
Si lascia libero l’uomo più lontano dalla palla. Squadre fisiche e capacità aerobiche fuori dal comune. Si marca praticamente ovunque.

e il suo Real Madrid. I blancos applicano un mix dove c’è tutto. Difesa e contropiede all’italiana contro squadre forti nel palleggio. Gioco di posizione quando possono comandare e gestire la partita. Zona pura quando devono difendere compatti la propria area di rigore.
Pressing alto quando vogliono recuperare la palla più in fretta possibile. Un equilibrio generale dettato dal suo tecnico.

Ovviamente abbiamo estremizzato i primi 4 momenti, anche se l’idea è fondamentalmente quella.
Buon calcio a .

06/06/2024

Parac…. arro.

05/06/2024

È giusto che il mondo continui ad andare al contrario in tutti gli ambiti.

03/06/2024

Possiamo affermare che aldilà di un risultato sportivo e dentro ad un risultato, ci sono una marea di informazioni che la gente disconosce. Ovviamente per varie ragioni, in una pagina letta da moltissimi utenti, non ci sogneremmo mai e poi mai di scendere nei dettagli della match analyst, oppure nelle statistiche più profonde di una partita di calcio di per se importante come la finale di Champions League.
D’altro canto, siccome la Pagina è anche letta da tanti addetti ai lavori che operano nel campo professionistico, è doveroso affrontare determinati argomenti tanto da mantenere alto il livello della discussione.
Accettiamo qualsiasi opinione e invitiamo gli utenti ad entrare sempre nel merito della questione senza andare fuori tema.
Ci può piacere o no, ma in un calcio sempre più moderno, non possiamo far passare il messaggio che le statistiche non contano. Contano anche quelle, e su quelle i club lavorano in settimana in funziona dell’avversario che vanno ad affrontare.
Non ci sarebbero staff di 20 persone se bastava un allenatore per mandare 11 giocatori in campo.
Nessuno vuole spendere un euro più del dovuto, figuriamoci i Presidenti se potessero risparmiare i tanti collaboratori che affiancano gli allenatori.
Per non parlare del management, oggi sempre più corposo, del resto le più grandi società hanno grandi persone nel proprio organigramma.
Per ultimo c’è la vittoria, i pali e le traverse, ma solo per ultimo.
Questo è il calcio di oggi, fatevene una ragione.

03/06/2024

Il Venezia torna in Serie A.

02/06/2024

Il gol incassato dal Lamezia in pieno recupero lascia l’amaro in bocca. Un gol arrivato a tempo scaduto dopo una serie di ingenuità. Su tutte, il fallo dove scaturisce la punizione del gol.
In questo caso la palla è corta e la spizzata di Pignataro? manda in confusione il reparto difensivo che muovendosi in linea scappa all’indietro. Potremmo dire che con 2 linee come al primo commento avremmo risolto questo problema?

02/06/2024

Raggiunta a Bisceglie al 98’.

02/06/2024

La partita di ieri ci dice ancora una volta che il calcio è uno Sport casuale, almeno per le squadre di pari livello.
Secondo i gol previsti, un parametro che tiene conto di tanti fattori, il Borussia avrebbe meritato la vittoria. Invece ha vinto il Real che probabilmente ha sfruttato al massimo la palla inattiva sul primo gol e l’errore in disimpegno dei tedeschi sul secondo gol.
Il Real Madrid probabilmente non è stata la squadra più forte di questa Champions League, e probabilmente lo sanno anche loro. Nessuna costruzione dal basso, baricentro basso in fase difensiva, poca pressione alla prima costruzione avversaria. Tutto questo è sinonimo di una grande strategia. L’ultima cosa da menzionare è che avere un squadra il giocatore più forte al mondo, Vinicius, ha reso questa squadra ancora più forte. L’attaccante del Real è bravo ad attaccare gli spazi aperti, ma è anche bravo a giocare contro squadre chiuse.

01/06/2024

La partita dell’anno. Dopo il 3-3 dell’andata alla squadra di Fanello non resta che vincere in Puglia.

01/06/2024

Quando un giocatore mina la serenità del gruppo va cacciato. Non ci ha pensato 2 volte Percassi alla richiesta di Gasperini, dando così al tecnico assoluto potere nei confronti di tutto il gruppo.
L’Atalanta non è un Top Club per caso.

01/06/2024

Nel calcio difficilmente vincono le idee, ma vince l’idea di sapersi adattare alle difficoltà.

01/06/2024

Complimenti al Ds Palmieri, a Mister Bigica, alla società. Vincere con i ragazzi è molto più complicato ma molto più bello.

Photos from Voglia di Calcio's post 31/05/2024

Di Francesco merita la Serie A

31/05/2024

Cremonese - Venezia a specchio, risultato a occhiali. La Serie A si decide a Venezia.

29/05/2024

I soldi nel calcio non sono tutto, ma spesso fanno la differenza.
Il Trapani di Antonini vince anche la Coppa di Serie D.

29/05/2024

Bei tempi.

Vuoi che la tua azienda sia il Palestra più quotato a Turin?

Clicca qui per richiedere la tua inserzione sponsorizzata.

Video (vedi tutte)

La Carrarese è in Serie B.Onore a Mister Calabro.
Per evitare questo è importante circondarsi da dirigenti che parlano la stessa lingua del Mister. Oggi la realtà è quell...
Il gol incassato dal Lamezia in pieno recupero lascia l’amaro in bocca. Un gol arrivato a tempo scaduto dopo una serie d...
La Vigor Lamezia sciupa tutto.
Complimenti all’Altamura per l’approdo in Serie C.
Nell’azione che porta il Real Madrid in vantaggio, è vero che a palla scoperta la scuola allenatori insegnava a scappare...
I giocatori veri si vedono anche dai gesti tecnici. Gennaro Tutino Cosenza. Un 9 importante.
Il tempio della Serie D, L’Aquila.
12000 follower
Impariamo da loro.
CZ Comanda

Ubicazione

Digitare

Indirizzo


Turin
<<NOT-APPLICABLE>>

Altro Sport Turin (vedi tutte)
Il Grande Torino Il Grande Torino
Turin

Il Toro è una fede che ci unisce sotto una sola bandiera di colore granata!

CUS Torino CUS Torino
Via Paolo Braccini 1
Turin, 10141

Centro Universitario Sportivo di Torino - sezioni agonistiche, eventi, attività convenzionate. Scopri il CUS Torino su www.custorino.it

IFA International Football Agency di Marcello Bonetto e C. IFA International Football Agency di Marcello Bonetto e C.
Corso Gabetti 31
Turin, 10132

Abbiamo iniziato a fare i Procuratori Sportivi nel 1983... troppo tempo...

Lo Juventino Razionale Lo Juventino Razionale
Turin

Tutto sul mondo Juventus! Prepartita, post partita, news, pagelloni e tanto altro!!

JuventusGol JuventusGol
Juventus Stadium
Turin

Tutte le notizie dal mondo Juventus, analisi, commenti, interviste, curiosità 24 ore su 24

La 12 Curva Sud Juventus La 12 Curva Sud Juventus
Turin

Pagina Ufficiale gruppo Ultras LA 12 Curva Sud � LA 12 �

Azonzoconzenzi Azonzoconzenzi
Turin, 10100

Sfidando dislivelli, a caccia di tramonti e in cerca di emozioni. In montagna, nel verde. A zonzo, con Zenzi 🌿 Giulia Candida | Guida Escursionistica certificata in Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta

OCK SPORT العالميه OCK SPORT العالميه
Turin, 10100

صفحة رياضية تهتم بكل ما هو رياضي بمدينة خريبكة و خصوصا ناديها العريق نادي اولمبيك خريبكة اوصيكا تحارب الفساد بما استطاعت لا تدعي الباطل

Kombat Mirafiori Kombat Mirafiori
Via Barbera 41bis
Turin, 10135

Scuola di arti marziali 🤼 | k1 - muay thai - boxe - mma

CLIM. Corpə Liberə in Movimento - Manituana CLIM. Corpə Liberə in Movimento - Manituana
Largo Vitale 113/A
Turin

CLIM è uno spazio popolare di movimento all'interno di @Manituana - Laboratorio Culturale Autogestito. Qui si condividono spazi di allenamento libero o assisto e lezioni. Offerta libera e autogestione collettiva sostengono il progetto.

Tracce Full Running Company Tracce Full Running Company
Turin

TRACCE – Full Running Company è un’associazione sportiva dilettantistica impegnata a promuovere e diffondere la corsa in natura: trail running, corsa in montagna, sky running.

GOLF & GEEKS GOLF & GEEKS
Turin

Il dopo scuola che concilia sport e studio